News
di
il 19 giugno 2017, 14:54
in News

Dopo il rilascio di un nuovo video di gameplay questa settimana, Dengeki Online ha parlato con il producer di Code Vein Keita Iizuka e il direttore Hiroshi Yoshimura, che hanno rivelato alcune nuove informazioni sull’imminente action RPG.
Ecco le novità:

 

State sviluppando il gioco nello stesso modo per tutte e tre le console e per tutti i paesi?
Abbiamo intenzione di sviluppare il gioco allo stesso modo per tutti le nazioni. Cercheremo inoltre di fare in modo che la data d’uscita sia la stessa dappertutto.

 

Quando avete deciso il genere e il gameplay del gioco, avete spostato lo sguardo verso l’occidente con una visione più “globale”?
Code Vein è per noi una nuova sfida, e vogliamo creare un gioco che sia godibile e divertente per i giocatori di tutto il mondo, inclusi quelli giapponesi. Abbiamo anche tenuto conto del recente mercato videoludico e pensato di dover creare un titolo che ci potesse far conoscere in tutto il mondo.

 

C’è qualche parte del gioco che avete modificato per avvicinarvi a un pubblico più ampio possibile?
Non credo ci sia differenza tra giocatori occidentali e orientali per quanto riguarda la natura degli RPG “dungeon crawling” e l’esperienza che essi hanno con loro. E, basandoci su questo, costruiremo il gioco in modo più aperto possibile ma basato su un singolo standard. Inoltre, sarà un gioco degno di sfida, ma, d’altra parte, non vogliamo andare a scoraggiare i videogiocatori. Credo, infatti, che ci sia differenza tra di loro in base al loro paese di provenienza quando si tratta di riprovare più volte una sezione di gioco, ma stiamo cercando di renderlo il più possibile godibile da tutti senza far venir meno la loro voglia di giocare. Un modo per evitare che questo non avvenga è il sistema dei compagni. Ognuno dei compagni avrà di fatto speciali abilità che modificheranno lo stile di gioco, e ci saranno quindi molte opzioni per avere un sistema di “trial and error” funzionante.

 

Possiamo aspettarci una storia che si svilupperà in modo drammatico e personaggi gradevoli?
In God Eater, ti affezionavi ai personaggi combattendoci insieme, ma in Code Vein abbiamo voluto migliorare una parte di questo concetto. Dopo tutto il tempo passato a viaggiare in territori inesplorati e sconosciuti, i tuoi compagni reagiranno peculiarmente ai vari eventi che potrebbero accadere. Per esempio, se il giocatore è in difficoltà, la sua squadra verrà ad aiutarlo, e viceversa. Diversamente dalle relazioni che crei mentre combatti, penso che riusciremmo a rendere queste relazioni più emozionanti.

 

Qualche indizio sui personaggi che incontreremo in gioco?
Ci saranno personaggi con diverse caratteristiche, come i vampiri. In base al luogo e al momento, avanzerai insieme con questi o con altri in modo separato. In più, sebbene siano tutti Revenant, avranno tutti dei punti di vista differenti, e interagendo con loro ci saranno diversi tipi di legami che potrei andare a creare, una cosa che, secondo me, è completamente nuova.

 

Avete rilasciato un video introducendo il combattimento, ma continuerete a modificarne le funzionalità?
Ovviamente. Il video che abbiamo rilasciato mostra i nostri attuali progressi. Continueremo a migliorarlo fino alla fine dello sviluppo.

 

Nel video c’era su schermo una grande quantità di schizzi di sangue, ma questo avrà un effetto reale sul gameplay?
Stiamo preparando altri componenti originali in aggiunta al precedentemente annunciato Blood Veil. Rimanete in linea per le nostre prossime comunicazioni e per saperne di più.

 

Come ti procurerai le armi?
Le puoi trovare nei dungeon, ma metteremo particolare enfasi sulla possibilità di acquisirle attraverso la sconfitta dei nemici.

 

Sarà un mondo liberamente esplorabile a tutto tondo o ci saranno aree separate tra le quali potrai viaggiare?
Credo che sia difficile definirlo “liberamente esplorabile”, ma tutte le aree sono connesse e potrai passare da una  all’altra a piedi.

 

Le aree simili si ripeteranno e diventeranno monotone come per esempio la metropolitana?
Stiamo puntando a creare luoghi che non verranno a noia, come le caverne e le antiche rovine.

 

Code Vein uscirà nel 2018 per Playstation 4, Xbox One e PC.

 



due parole sull'autore
Piango da un anno la morte della mia PS4, mi CONSOLo (eheh) per ora con il Pc e le chiamate a casa di amici. Mi muovo in quel di bologna cercando di sviluppare un senso critico, ma sto anche provando a laurearmi, alternando i mio pomeriggi tra Cassirer, retro-gaming e la stesura di qualche racconto, da quel scrittore mancato che sono. I J-RPG sono da sempre la mia manna dal cielo, ma la Bethesda negli ultimi ha cominciato a farmi fare da Giuda.
Commenta con:
Seleziona il sistema di commenti cliccando sull'icona


Torna su