Speciale
di
il 13 febbraio 2017, 09:06
in Speciali

Manca più di un anno all’uscita di Avengers: Infinity War, terzo capitolo dedicato ai Supereroi più Potenti della Terra e destinato a chiudere gran parte delle sottotrame cominciate con la comparsa del Tesseract in Captain America: Il Primo Vendicatore. Nonostante rimangano più di 400 giorni di attesa, i Marvel Studios hanno però deciso di cominciare a stuzzicare le nostre fantasie con un video dal backstage in occasione dell’inizio delle riprese e, soprattutto, con una nuova immagine di concept che ha già dato modo di far riflettere i più sfegatati appassionati della Casa delle Idee. Di cosa stiamo parlando?! Scopritelo dopo il video.

Ci teniamo a farvi notare come nella mano del Tonante non sembri esserci Mjolnir

Come avete potuto vedere, al minuto 2.53 viene mostrato un artwork all’interno del quale vediamo Thor combattere fianco a fianco con Rocket Raccoon. Se la cosa già non vi emoziona (noi ammettiamo di aspettare con trepidazione qualsiasi cosa relativa al team dei Guardiani della Galassia) ci teniamo a farvi notare come nella mano del Tonante non sembri esserci il Mjolnir che abbiamo imparato ad amare negli scorsi film. Questo potrebbe anticipare degli eventi che vedremo all’interno della terza pellicola dedicata al Figlio di Odino (intitolata Thor: Ragnarok); eventi che potrebbero portare Thor a non essere più degno di stringere tra le sue mani il suo fidato martello. Ricordiamo che lo scrittore Jason Aaron, all’interno del crossover Original Sin del 2014, ha privato il Tonante della possibilità di impugnare Mjolnir (il come ve lo lasciamo scoprire leggendo il fumetto che potete acquistare qui) e lo ha obbligato a dover ricorrere all’ascia da battaglia Jarnbjorn, un’arma dall’impugnatura per certi versi simile a quella che potete trovare nel già citato concept (e che, per comodità, vi riproponiamo a fondo paragrafo). Nel caso i Marvel Studios decidessero di non utilizzare l’ascia, c’è comunque la possibilità che si tratti di una nuova versione del martello, magari con qualche influenza presa dall’arma del Figlio di Odino dell’universo Ultimate (una Terra parallela creata agli inizi degli Anni 2000 con lo scopo di far ripartire l’universo Marvel in una chiave più realistica e più al passo con i tempi).

La teoria T.H.A.N.O.S. è una delle ipotesi più interessanti presenti nel web

Sappiamo che si tratta solamente di supposizioni, ma dato il grado di attesa di questa pellicola ci è permesso fantasticare sino all’uscita di informazioni ufficiali (o, quantomeno, fino all’uscita di Thor: Ragnarok). Tra le altre possibilità c’è quella che ipotizza che il martello di Thor venga effettivamente distrutto all’interno della sua terza pellicola da “solista” oppure all’inizio di Avengers: Infinity War. Il motivo di questa supposizione? La teoria T.H.A.N.O.S.. Per chi non la conoscesse si tratta di un’ipotesi che lega le Gemme dell’Infinito ai vari oggetti presenti all’interno dei film dei Marvel Studios e che, una volta messi nel giusto ordine, formino con le iniziali il nome del Matto Titano. Come potete vedere nell’immagine a fondo paragrafo, mancherebbero ancora da collocare correttamente le Gemme del Tempo e dell’Anima, ma mentre la prima abbiamo scoperto che si trova all’interno dell’Occhio di Agamotto di Strange (guardacaso una collana = “N”ecklace), la seconda potrebbe essere nascosta proprio dentro Mjolnir (“H”ammer). Ci rendiamo conto che si tratta di una teoria che lascia il tempo che trova, ma dobbiamo ammettere di esserne rimasti affascinati e, quindi, ci è sembrato giusto farvela conoscere.

Come dicevamo in apertura, le attese per Avengers: Infinity War sono davvero molte e non vediamo l’ora di scoprire se i Marvel Studios riusciranno a chiudere in modo soddisfacente la trama delle Gemme dell’Infinito e, allo stesso tempo, se riusciranno a caratterizzare degnamente un personaggio tanto affascinante come quello di Thanos. In attesa di qualsiasi nuova notizia legata a questo film (ma anche a tutte le altre pellicole della Casa delle Idee) vi invitiamo a continuare a seguirci e non possiamo che tornare a contare i giorni che ci separano alla prossima grande avventura nello spazio: i Guardiani della Galassia ritornano al cinema il 25 aprile. Ooga Chaka!



due parole sull'autore
Il Luca è quell'animale mitologico a metà tra un nerd ed un videogiocatore, ma con la testa di Ca***. Dall'animo tranquillo, pare che questa creatura sia stata vista solamente poche volte in modalità berserk (con ATK+3 e danno da fuoco), ma si narra che, in quei casi, la bestia cambi colore e ripeta solamente una cosa: LUCA SPACCA!
Commenta con:
Seleziona il sistema di commenti cliccando sull'icona


Torna su