News
di
il 10 novembre 2016, 22:08
in Comunicati Stampa, News

Ubisoft annuncia ufficialmente che Operazione Red Crow, il quarto aggiornamento di Rainbow Six Siege, sarò disponibile per PlayStation 4PCXbox One a partire dal 17 Novembre. L’annuncio è stato rilasciato tramite comunicato stampa ufficiale.

 

Di seguito il comunicato rilasciato dall’azienda:

TOM CLANCY’S RAINBOW SIX® SIEGE “OPERAZIONE RED CROW” DIPONIBILE DAL 17 NOVEMBRE

Unisciti ai più di 10 milioni di giocatori della community di Rainbow Six Siege durante la nuova prova gratuita, a partire da venerdì 11 novembre

 

MILANO, 10 novembre 2016 – Ubisoft® annuncia che Operazione Red Crow, il quarto aggiornamento di Tom Clancy’s Rainbow Six Siege sarà disponibile dal 17 novembre per PlayStation®4, Xbox One® e Windows PC. In linea con l’impegno dello studio di sviluppo per fornire nuovi contenuti post-lancio, questo aggiornamento gratuito introduce ancora una volta due nuovi Operatori, una nuova mappa e nuove caratteristiche di gioco. I due nuovi Operatori saranno disponibili per gli acquirenti del Season Pass a partire dal 17 novembre, mentre tutti gli altri giocatori potranno utilizzarli dal 24 novembre.

 

Con il “free weekend” si festeggia l’uscita di Red Crow e i 10 milioni di giocatori attivi

Ubisoft ha inoltre annunciato che Rainbow Six Siege si potrà giocare gratuitamente dal 10 al 13 novembre, per la prima volta su PlayStation4, così come per Windows PC tramite Uplay e Steam.

 

Con l’arrivo del quarto aggiornamento, la comunità di Rainbow Six ha raggiunto un altro importante traguardo: 10 milioni di giocatori attivi e una comunità forte e in continua crescita. Non c’è momento migliore per unirsi alla community e scoprire i segreti che si celano dietro al successo di Tom Clancy’s Rainbow Six Siege.

 

La nuova mappa Skyscraper e due nuovi operatori giapponesi S.A.T.

In Operazione Red Crow, la mappa Skyscraper è arroccata sopra le strade di Nagoya, in Giappone, dove gli operatori dovranno neutralizzare la minaccia della criminalità organizzata che si annida nel palazzo Yakuza. Due operatori giapponesi dello Special Assault Team (S.A.T.), Hibana ed Echo, sono stati arruolati per sovvertire questa minaccia:

 

  • Hibana è esperta nel garantire l’ingresso in aree a rischio elevato grazie alla sue doti esplosive sul campo di battaglia. È equipaggiata di SuperNova e Type-89 come armi primarie, che consentono movimenti rapidi e precisone nel liberare le aree.

 

  • Echo è un operatore tattico e altamente tecnologico, equipaggiato con SuperNova e MP5SD4 come armi primarie, che gli permettono di procedere rapidamente e con precisione in contesti di Close Battle Quarter.

 

Gli acquirenti del Season Pass beneficeranno di sette giorni di accesso esclusivo ai nuovi Operatori, mentre tutti gli altri giocatori li potranno sbloccare con i propri crediti Renown o crediti R6 terminato il periodo di esclusiva.

 

Ulteriori dettagli sul contenuto di Operazione Red Crow saranno svelati durante le finali della Pro League Stagione 3 di Rainbow Six Siege. Per un primo assaggio esclusivo dei contenuti di Operazione Red Crow, segui il livestream alle 17:45 di domenica 13 novembre, disponibile a questo indirizzo: https://www.twitch.tv/rainbow6

 

Le finali di Rainbow Six Pro League Stagione 3 si terranno il 12 e 13 novembre presso l’ESL Studios di Katowice, Polonia, dove i migliori giocatori di Tom Clancy Rainbow Six Siege si riuniranno per vincere un montepremi di $ 150,000.

 

Rainbow Six Siege è attualmente disponibile in tutto il mondo per PlayStation 4, Xbox One e PC Windows. Per ulteriori informazioni su Operazione Red Crow visitare: www.rainbow6.com/redcrow

 

Ubisoft annuncia che Operazione Red Crow, prossimo aggiornamento di Rainbow Six Siege, sarà disponibile per PC, PS4 e Xbox One a partire dal 17 Novembre. Restate sintonizzati per saperne di più!


due parole sull'autore
Nato e cresciuto nell'epoca d'oro della prima PlayStation, ha visto il susseguirsi di almeno quattro generazioni di console fin da quando era bambino, ed è fermamente convinto che non smetterà mai di viverle sulla propria pelle. Suo unico rimpianto: non essere nato abbastanza presto da vedere la nascita dei primi videogiochi. Coltiva segretamente la passione per la scrittura, che sfoga sulle pagine di I Love Videogames proponendo folli idee (aka: rompendo le scatole) agli altri redattori. Gestisce anche il podcast Gameromancer e la sezione Speciali.
Commenta:

Torna su