Speciale
di
il 26 giugno 2016, 16:07
in Speciali

Lo scorso 21 giugno si è tenuta a bordo della nave scuola Amerigo Vespucci della Marina Militare Italiana la presentazione del simulatore Marina Militare Italian Navy Sim sviluppato da RORTOS per smartphone e tablet.

Noi di I Love Videogames siamo stati invitati a La Spezia per partecipare all’evento, durante il quale abbiamo potuto provare con mano l’applicazione a bordo di un veliero simbolo della tradizione navale italiana, utilizzato solitamente come nave scuola per il corso allievi ufficiali dell’Accademia Navale di Livorno.

Orgogliosamente Made in Italy, la Marina Militare Italiana in tasca

Marina Militare Italian Navy Sim è un simulatore sia di volo che di navigazione realizzato su licenza dell’ente militare tramite Difesa Servizi SpA, all’interno del quale è possibile mettersi al comando di navi, aerei ed elicotteri attualmente utilizzati dalla Marina Militare Italiana, riprodotti fedelmente all’interno di ambientazioni reali ricostruite con l’ausilio del motore grafico proprietario RORTOS Real 3D Technology. Grazie alla tecnologia satellitare impiegata per la realizzazione di questi scenari sarà possibile navigare e sorvolare i porti di La Spezia, Taranto e Catania. Oltre al simulatore vero e proprio, è stata inserita anche una modalità per visionare i modelli tridimensionali dei mezzi disponibili per dare all’utente la possibilità di conoscere da vicino alcuni dei mezzi più celebri della Marina Militare Italiana.

 

Mezzi:
– Caccia AV-8B HARRIER II PLUS
– Caccia F-35B LIGHTNING II

– Elicottero medio-pesante EH101
– Elicottero medio AB 212

– Nave scuola Amerigo VESPUCCI (A 5312)
– Cacciatorpediniere DDG Andrea DORIA (D553)
– Portaerei STOVL CAVOUR (CVH 550)
– Battello HURRICANE 753

 

Nel corso della presentazione è stato ribadito molto spesso come questo prodotto sia stato realizzato anche per esportare un po’ di orgoglio nazionale nel mondo e anche per far conoscere agli utenti gran parte delle attività che coinvolgono direttamente la Marina anche al di fuori dell’aspetto bellico: non ci sono conflitti, è pura e semplice simulazione con l’intento di far emergere le emozioni che si possono provare durante una manovra a bordo di un mezzo tecnologicamente complesso, facendo comprendere le abilità necessarie per poterla eseguire nella realtà.

 

Lo stato dell’arte dei simulatori su smartphone e tablet

 

I ragazzi di RORTOS sono riusciti a realizzare un simulatore che sa essere convincente su una piattaforma “anomala” per un genere tanto complesso, laddove generalmente le manovre vengono realizzate direttamente sulle plance dei mezzi tramite l’ausilio del mouse e della tastiera di un PC. I simulatori realizzati da RORTOS utilizzano un’interfaccia minimale collocata ai lati dello schermo durante la simulazione, relegando i comandi principali (e la relativa complessità) a pochi elementi per nulla invasivi ma molto precisi e credibili nella loro interazione. Il gioco è interamente stand-alone e una volta scaricati i suoi 300MB di pacchetto, Marina Militare Italian Navy Sim non richiede alcuna connessione ad internet per essere giocato.

 

La particolarità di questo simulatore risiede nella possibilità di affrontare missioni seguendo una sorta di story-board che mette il giocatore all’interno di situazioni convincenti, all’interno delle quali perseguire degli obbiettivi. Il giocatore nel momento in cui decide di iniziare un nuova partita può impostare liberamente alcuni elementi dello scenario all’interno del quale si svolgerà la simulazione: sarà così possibile controllare il meteo, con la possibilità anche di impostarne uno generato tramite alcuni servizi online che valutano la situazione meteorologica attuale in tempo reale, scegliere l’ora del giorno (e di conseguenza la luminosità ambientale) e la forza del mare oltre che dei venti.

Pur trattandosi di un titolo per smartphone e tablet, è innegabile che i ragazzi di RORTOS abbiano svolto un lavoro eccellente a livello di impatto grafico: tuttavia risulta essere realmente apprezzabile solo su dispositivi di fascia alta sia iOS che Android anche a causa dei rallentamenti che possono inficiare la precisione di alcune manovre. Molto interessante la compatibilità con Google Cardboard dimostrando ancora una volta come la realtà virtuale possa essere il complemento ideale ad un genere di nicchia come quello simulativo. Tuttavia, si rivela essere più un’esercizio stilistico o un’interessante divagazione per l’utente finale: dal momento che i controlli di movimento nel corso della simulazione di volo sono associati al giroscopio del dispositivo, quindi ai movimenti della testa del giocatore, senza alcun controller e questo può risultare frustrante  dal momento che spostare lo sguardo all’interno della cabina di pilotaggio di un aereo per azionare questo o quel comando rischia di compromettere l’andatura di volo, rischiando così una rovinosa caduta in picchiata.

 

Nel gioco è stata inclusa anche la stessa Amerigo Vespucci che mette a disposizione la possibilità di passare da una modalità a motore ad una a vela durante la quale sarà possibile sfruttare i venti, comodamente evidenziati a schermo, per procedere nella navigazione.

 

RORTOS e il futuro di Marina Militare Italian Navy Sim

Nel corso della breve sessione di domande tenutasi al termine della presentazione, è stato reso noto come il titolo non sia statico e abbia posto le basi per crescere nel prossimo futuro. A tal proposito il titolare di RORTOS, Roberto Simonetto, ha dichiarato:

 

[…]nuovi scenari sono in via di realizzazione e, non possiamo anticipare nulla, ma sicuramente vedremo altri mezzi e spero vedremo molte altre missioni in questo videogioco che potrà crescere nel tempo e quindi offrire un’esperienza e una visione via via più ampia su Marina Militare.

 

Al momento è prevista una modalità di volo in ricognizione a due, dove una coppia di aerei controllata contemporaneamente in parallelo da un unico giocatore può effettuare una serie di manovre. Il titolo non dispone di un comparto multiplayer, però non è stata esclusa una sua estensione in tal senso, nel momento in cui si venisse a creare una base di utenza sufficientemente grande per fare in modo che ci sia “un substrato tale da rendere il multiplayer veramente avvincente“.

 

[…]è la naturale evoluzione di giochi di questo tipo. Non solo tra due caccia ma anche tra mezzi differenti, il sogno sarebbe portare uno strumento come questo ad avere delle missioni integranti aerei, navi, ecc…

 

Marina Militare Italian Navy Sim è disponibile gratuitamente per iOS e Android con alcuni pacchetti aggiuntivi a pagamento. Attualmente RORTOS è in trattativa con Microsoft per cominciare la trasposizione dell’applicativo su Xbox One, inoltre è previsto anche un prossimo rilascio su Apple Store e Microsoft Windows Store. L’azienda ha dichiarato di essere in continua espansione sulle varie piattaforme disponibili sul mercato e non esclude un futuro rilascio dei suoi applicativi anche su PlayStation 4, forte dell’arrivo di PlayStation VR.

 

 

 



due parole sull'autore

Videogiocatore “inconsapevole” fin dai tempi del C64. Appassionato di tutti quei videogiochi che hanno qualcosa di fuori dal comune, tanto da considerare Suda51 come il proprio maestro di vita. Nonostante un’attrazione fatale per i punta e clicca e gli enigmi, i suoi generi spaziano dal JRPG all’action/hack ‘n slash (meglio se tamarro), passando per gli sparatutto. Evita come la peste tutti i titoli sportivi e simili. Non parlategli di trofei e achievement, potrebbe mordere.

Commenta con:
Seleziona il sistema di commenti cliccando sull'icona


Torna su