News
di
il 30 ottobre 2015, 10:47
in News

Nel corso della Paris Games Week, i nostri colleghi di Eurogamer hanno avuto la possibilità di provare con mano a porte chiuse una versione per PlayStation VR di DriveClub.

Gli sviluppatori hanno pianificato il lavoro di sei mesi, per questo motivo alcuni ipotizzano possa trattarsi di un aggiornamento in arrivo con il lancio della piattaforma per la realtà virtuale di PlayStation.

 

Qui di seguito riproponiamo alcuni estratti dall’articolo originale:

 

Dopo una sola corsa, sono felice di poter dire che funziona, e funziona molto bene. La realtà virtuale si abbina molto bene con i giochi di corse, e DriveClub lo conferma. […] abbinato con un buon volante, in questo caso un Thrustmaster T300, è l’esperienza VR più autentica possibile. La fedeltà visiva di DriveClub è praticamente intatta[…], ed Evolution è stata in grado di portare i 60FPS senza intaccare la risoluzione. 

 

Paul Rustchynsky di Evolution ha spiegato che è stata necessaria un po’ di ottimizzazione per far si che DriveClub fosse giocabile a 60FPS, contro i 30FPS del gioco base, con una riduzione del numero di auto da 12 a 8 sfidanti, riducendo alcuni dettagli ai lati del tracciato e rimuovendo le sfumature climatiche e il sistema delle nuvole. Sono stati anche disabilitati gli specchietti retrovisori, anche se attualmente Evolution sta cercando di rimediare prima di un rilascio finale.

 

Abbiamo piani [di sviluppo] per i prossimi sei mesi”, ha dichiarato Rustchynsky in merito all’immediato futuro della serie. “Rilasceremo più contenuti, più aggiornamenti e più funzionalità.[…] DriveClub VR? Al momento è solo un prototipo. Non sappiamo cosa ne faremo al momento. Se ottenesse una buona accoglienza qui – cosa che credo avrà – penso che possa diventare qualcosa di più che una semplice demo tecnica.”

 

Al momento DriveClub VR è poco più che un virtuosismo tecnico da parte degli sviluppatori di Evolution, tuttavia in base all’accoglienza ricevuta potrebbe anche diventare qualcosa di più. Continuate a seguirci per ulteriori aggiornamenti in merito.

 



due parole sull'autore

Videogiocatore “inconsapevole” fin dai tempi del C64. Appassionato di tutti quei videogiochi che hanno qualcosa di fuori dal comune, tanto da considerare Suda51 come il proprio maestro di vita. Nonostante un’attrazione fatale per i punta e clicca e gli enigmi, i suoi generi spaziano dal JRPG all’action/hack ‘n slash (meglio se tamarro), passando per gli sparatutto. Evita come la peste tutti i titoli sportivi e simili. Non parlategli di trofei e achievement, potrebbe mordere.

Commenta con:
Seleziona il sistema di commenti cliccando sull'icona


Torna su